Food Economy Summit 2019. Innovation for feeding a more sustainable planet

Salva sul calendario
Da 03.05.2019 14:30 fino a 04.05.2019 18:30
Inserito da Amministrazione
Visite: 313

Gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, lanciati dalle Nazioni Unite il 25 settembre 2015, hanno evidenziato la ferma volontà della comunità internazionale di realizzare un nuovo modello di sviluppo, che consenta di far fronte a problematiche di carattere globale con azioni locali diffuse. Parallelamente, la recente crisi economica, quella ambientale e le iniquità generate da un modello agroalimentare di stampo industriale sembrano avere dato avvio ad una ricerca di pratiche alternative per una nuova cultura della sostenibilità, il cui obiettivo è quello di coniugare qualità di vita, conservazione del territorio, inclusione sociale, crescita economica e sviluppo culturale. Il settore agroalimentare si posiziona, così, al centro del dibattito internazionale e, di conseguenza, al centro dell’azione collettiva orientata verso la sostenibilità locale e globale e l’innovazione virtuosa dell’intero settore.

Fondazione Feltrinelli ha organizzato un appuntamento per dibattere sull’innovazione dei modelli, delle tecnologie e delle pratiche sociali del sistema agroalimentare per promuovere un approccio ai temi avendo come riferimento il quadro dei Sustainable Development Goals (SDGs) delle Nazioni Unite, che delineano il percorso da intraprendere per rispondere alle istanze di crescita e sviluppo sostenibile del prossimo futuro. L'evento, che si svolgerà il 3 e 4 maggio a Milano, prevede momenti di riflessione aperti al pubblico costituiti da lecture e talk con la partecipazione di ospiti nazionali e internazionali, sessioni tematiche nella forma di tavoli di lavoro, la presentazione di buone pratiche, che esemplificheranno alcuni progetti virtuosi in termini di innovazione applicata a modelli di filiera, prodotti, esperienze di consumo.

Tra gli ospiti Hunter Lovins, fondatrice del Rocky Mountain Institute e di Natural Capitalism Solutions (NCS) aprirà i lavori del Summit il 3 maggio con un intervento dedicato alla necessità di cambiamento nelle dinamiche di produzione e consumo di cibo per scongiurare il tipping point - punto di non ritorno - oltre il quale gli attuali modelli di sfruttamento delle risorse alimentari danneggeranno irrimediabilmente la sopravvivenza delle comunità. A Molly Anderson, professoressa presso il Middlebury College e membro dell’International Panel of Food Experts on Food Security (IPES) cui sarà affidata una riflessione sul valore del cibo e sulla percezione del valore intangibile legato alle produzioni dei piccoli attori della filiera agroalimentare, spesso non conosciuti e non tutelati ma fondamentali per la sicurezza alimentare a livello locale ma, anche, globale.






Segui i canali tematici su Telegram:

Telegram.pngAGRIFOOD
Telegram.png AMBIENTE ED ENERGIA
Telegram.pngSANITA'
Telegram.pngPOLITICA
Telegram.pngECONOMIA


 

 

 

Categorie Principali

politica

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti

Scegli il campo d'interesse
­