L’intelligenza emotiva a scuola come prevenzione per le dipendenze patologiche

L’intelligenza emotiva a scuola come prevenzione per le dipendenze patologiche

20.04.2021 14:30 - 20.04.2021 18:40
Categorie: Sanità, Webinar e Corsi
Visite: 245

L’iscrizione è gratuita e obbligatoria. Non sono previsti crediti formativi per le Professioni Sanitarie e Sociali.

L’iscrizione deve essere effettuata compilando il modulo disponibile on-line dal 16 Marzo 2021 al 18 Aprile 2021 (300 posti disponibili).

INFOLINE: Tel. 017167224 – email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L’incontro, che giunge a conclusione delle attività relative al Progetto PATH – Prevention of Addiction Trough Emotional Education, promosso da SITD – Società Italiana Tossicodipendenze in collaborazione con l’associazione PARADIGMA, con l’UNIVERSITAT AUTONOMA DE BARCELONA, con l’ISTITUTO COMPRENSIVO CAPOL. D.D., con HERTIN e con ZÁKLADNÍ ŠKOLA, affronta un tema di grande interesse ed attualità.

La comprensione dei meccanismi cerebrali alla base dell’addiction e lo sviluppo di interventi di prevenzione efficaci contro questi disturbi rappresentano una delle sfide più ardue della ricerca moderna.

Diversi sono i fattori di rischio che possono creare uno stato di maggiore vulnerabilità allo sviluppo dell’addiction che spesso, soprattutto nella sua forma cronica, è il risultato di diversi fattori concomitanti quali predisposizioni genetiche, condizionamenti psicologici precoci e successivi, fattori sociali ed ambientali (modello bio-psico-sociale, Ekman, 1978).

Negli ultimi decenni studi epidemiologici hanno individuato come fattori fortemente protettivi cure parentali appropriate, adeguato sviluppo delle funzioni esecutive e di autocontrollo al fine di avere un buon rapporto con i pari e conseguire successo scolastico. Gli adolescenti potrebbero cadere nell’ uso di droghe e / o in altri comportamenti compulsivi come una sorta di strategia di adattamento per arginare lo stress e il disagio prodotti dalla scarsa valutazione e gestione delle capacità emotive (Kauhanen et al., 1992). Pertanto, per prevenire le dipendenze, non è sufficiente parlare agli adolescenti elencando i pericoli derivanti da ogni forma di dipendenza e le possibili conseguenze negative. E’ determinante, invece, a partire dai primi anni di scuola (infanzia e primaria) l’uso di metodologie educative orientate allo sviluppo delle abilità di vita come autocontrollo, identificazione di soluzioni salutari e creative a situazioni sociali difficili, capacità di regolare emozioni e impulsività. Stando alle evidenze, tutti i fattori elencati sono fattori protettivi dal cadere in forme di dipendenza (Goleman, 2006), specialmente in un ambiente sociale difficile. Inoltre, lo sviluppo delle funzioni esecutive e dell’intelligenza emotiva ha un impatto trasversale e generalmente riduce la morbilità somatica e psichiatrica, favorendo nel contempo l’assunzione e il mantenimento di stili di vita sani.

L’idea alla base del progetto è che la battaglia contro la dipendenza, fortemente connessa con la violenza o altre forme di devianza (compreso il fenomeno attuale di radicalizzazione), può essere efficace solo attraverso un’azione sistematica che mira alla maturazione delle strutture cerebrali deputate all’autocontrollo, che a loro volta aumentano le soglie di ingresso per tutte le forme di comportamenti impulsivi. L’obiettivo generale è “istituzionalizzare" l’educazione emotiva nel sistema scolastico, finalizzata all’empowerment emotivo che, a vari livelli, coinvolga insegnanti, alunni e genitori, generando sinergie con la sanità pubblica e gli enti della ricerca scientifica.

PROGRAMMA
14.30 – 15.30 REGISTRAZIONE PARTECIPANTI

Conduttori dell’Evento: Dott.ssa Adriana Napoletano, Dott.ssa Valeria Rinaldini

15.30 – 16.00

Interventi di Apertura
Dott.ssa Maria Natale, Assessore Scuola, Università, Commercio e Attività Produttive – Comune di San Nicola La Strada (CE)
Prof. Luigi Stella, Presidente Nazionale SITD – Società Italiana Tossicodipendenze
Prof.ssa Patrizia Merola, Preside Istituto Capol.DD San Nicola la Strada (CE)
Dott.ssa Anna Loffreda, Componente Direttivo Nazionale SITD – Coordinatore Progetto PATH
16.00 – 16.30

Il Progetto Europeo Erasmus+ PATH (Prevention of Addiction Trough Emotional Education): l’importanza della promozione dell’intelligenza emotiva nella scuola attraverso un modello di prevenzione integrato
Dott.ssa Loredana Di Donato (SITD)
16.30 – 17.00

Strategie per gestire emozioni e autocontrollo nei bambini: le attività del modello PATH
Dott.ssa Stefania Giuliani (PARADIGMA)
Dott.ssa Eliana Moscano (PARADIGMA)
17.00 – 17.30

Prosocialità: un modo efficace per prevenire le dipendenze e gestire le emozioni
Dott.ssa Pilar Escotorin (Università Autonoma di Barcellona)
17.30 – 18.00

La sperimentazione di PATH nella scuola Italiana: la testimonianza delle insegnanti
Prof.ssa Lucrezia Bizzarro (Istituto Capol.D.D. San Nicola la Strada – CE)
Prof.ssa Daniela Ianniello (Istituto Capol.D.D. San Nicola la Strada – CE)
18.00 – 18.30

PATH on the way: diversi beneficiari, diversi risultati
Dott. Marcello Maria Turconi (Università degli Studi di Milano)
18.30 – 18.40

Conclusioni e Chiusura Lavori
Dott.ssa Anna Loffreda (SITD)

Questo sito Web utilizza i cookie per assicurarti di ottenere la migliore esperienza sul nostro sito web

Iscriviti alle newsletter di takethedate.it e ricevi ogni settimana una mail con i principali appuntamenti a tema sanità, politica, economia, energia e ambiente, webinar, agrifood, TLC