CLIMALAB: al lavoro per una giustizia climatica

Da 08.11.2019 09:30 fino a quando 08.11.2019 17:30

a Forte di Bard

Postato da Amministrazione

https://bit.ly/31Q73zd

Categorie: Ambiente, Diritto

Visite: 414


Due giornate di studio e confronto sul clima che cambia e sull’ambiente al Forte di Bard. Alla decima edizione del tradizionale appuntamento con MeteoLab in programma sabato 9 novembre, si affianca una giornata tutta dedicata ai cambiamenti climatici – Climalab – venerdì 8 novembre. L’ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria.

CLIMALAB: Al lavoro per una giustizia climatica
Venerdì 8 novembre 2019
Il clima è stato considerato per millenni il frutto esclusivo della volontà divina e interpretato negli ultimi tre secoli come un dato scientifico oggettivo e totalmente indipendente dall’azione dell’uomo. Di fronte agli effetti accertati e ormai prevedibili del riscaldamento globale, le condizioni meteorologiche sono invece oggi, incontestabilmente, un sistema che risente anche, e direttamente, dell’azione umana.
Se l’impatto dell’azione umana sul clima è ormai sicuro, tutte le scelte che comportano variazioni climatiche – siano esse compiute da Stati, da imprese o da semplici cittadini – sono fonte di responsabilità. Che ruolo può avere in questo campo la giustizia? Chi può far valere in giudizio le ragioni del diritto riguardo alle responsabilità ambientali e sociali connesse al mutamento climatico? Quali sono gli interessi meritevoli di tutela? Quale giudice può esserne arbitro?

La giornata di studio “Climalab – Al lavoro per una giustizia climatica” mette a confronto studiosi e operatori del diritto dell’ambiente con i soggetti attivi, individualmente o collettivamente, nel campo delle azioni legali sulle questioni relative al cambiamento climatico. Nel corso della giornata saranno illustrate le basi giuridiche internazionali della giustizia climatica, gli attori e gli strumenti del contenzioso climatico (promotori, giudici, procedure e decisioni giudiziali), le principali iniziative in corso in varie parti del mondo (ne sono già state censite oltre novecento) e quelle che si preparano in questo momento, in particolare in Italia e in Europa.