Apprendistato di primo livello, esperienze e futuro tra teoria e pratica

Da 16.01.2019 09:00 fino a quando 16.01.2019 16:00

a Palazzo Soragna Parma

Postato da Amministrazione

https://bit.ly/2FhgS2b

Categorie: Lavoro

Visite: 305


Dalla sperimentazione realizzata dall’Istituto IISS Carlo Emilio Gadda di Fornovo Taro, unico in regione insieme all’Istituto Alberghetti di Imola ad aver applicato questo innovativo strumento. La giornata si svolgerà insieme ad alcune aziende del territorio e si rivolge a docenti e dirigenti scolastici, responsabili del personale e consulenti del lavoro aziendali. Palazzo Soragna, strada al ponte Caprazucca 6/A, ore 9.00. Iscrizioni online 

Mercoledì 16 gennaio, dalle 9 alle 16, in collaborazione con Camera di commercio di Parma e Unione Industriali di Parma, si terrà presso la sede di Upi a Palazzo Soragna una giornata di approfondimento e di riflessione sul tema del contratto di apprendistato di primo livello. L’incontro prende spunto dall’interessante e pionieristica sperimentazione realizzata dall’Istituto Gadda di Fornovo, unico in regione insieme all’Istituto Alberghetti di Imola ad aver applicato questo innovativo strumento.

La giornata si svolgerà insieme ad alcune aziende del territorio e si rivolge a docenti e dirigenti scolastici, responsabili del personale e consulenti del lavoro aziendali. Il programma prevede una mattinata di approfondimento sugli aspetti più tecnici del contratto di apprendistato e nel pomeriggio una tavola rotonda istituzionale, in cui ci si interrogherà sul futuro dell’apprendistato di primo livello in Italia, e in generale del rapporto fra Scuola e Impresa, avvalendosi dell’intervento di esponenti del MIUR, dell’INAPP (L’Istituto Nazionale per l’Analisi delle Politiche Pubbliche - ente pubblico di ricerca, che svolge analisi, monitoraggio e valutazione delle politiche del lavoro e dei servizi per il lavoro, delle politiche dell’istruzione e della formazione, delle politiche sociali e di tutte quelle politiche pubbliche che hanno effetti sul mercato del lavoro), dei sindacati e delle aziende.