Brexit, quali conseguenze per il commercio internazionale?

Brexit, quali conseguenze per il commercio internazionale?

14.10.2020 17:15 - 14.10.2020 19:00
on line
Postato da Amministrazione
Categorie: EU, Economia
Visite: 154

14 ottobre 2020
Webinar, ore 17.15
Il Centro competenze tributarie, in collaborazione con l’Associazione Master of Advanced Studies SUPSI in Tax Law (AMASTL) e l’Associazione SUPSI Alumni, organizza un ciclo di conferenze in cui verranno affrontati alcuni dei temi di più stretta attualità.
Il quattordicesimo appuntamento del 2020 sulle conseguenze della Brexit sul commercio internazionale avrà luogo il 14 ottobre.
La Brexit è diventata realtà e ci si interroga sul futuro delle relazioni tra Regno Unito ed Unione europea. A partire dal 1° gennaio 2021, il Regno Unito non sarà più parte del territorio doganale e fiscale dell’Unione europea e la circolazione dei beni verrà, dunque, considerata commercio con un Paese terzo, sia sotto il profilo doganale che in ambito Iva e accise. Pertanto, per le aziende che si occupano di import-export è fondamentale rimanere aggiornate sullo stato dei negoziati tra il governo britannico e la Commissione europea, per comprendere quali saranno i possibili scenari sul versante del commercio internazionale, specie alla luce della fase economica attuale che avrà enormi ripercussioni sull’economia internazionale e sui flussi commerciali.
Programma e relatori
Il futuro delle relazioni commerciali tra Regno Unito e Unione
europea
Sara Armella
Avvocato, fondatore dello Studio Armella & Associati, con sedi in Milano e Genova
I rapporti tra Svizzera e Regno Unito alla luce della Brexit
Ilaria Censi
Laureata in Ingegneria gestionale al Politecnico di Milano e iscritta all’Ordine degli Ingegneri di Milano

Questo sito Web utilizza i cookie per assicurarti di ottenere la migliore esperienza sul nostro sito web