Diagnosi energetica 2019: ISO 50001 e Opportunità Industry 4.0 per l'Iperammortamento

Da 12.09.2018 14:30 fino a quando 12.09.2018 17:00

a Hotel Best Western Soave

Postato da Amministrazione

https://goo.gl/7P5hAv

Categorie: Energia

Visite: 199


12 settembre San Bonifacio (VR)

Il D. Lgs. n. 102/2014 prevede l'obbligo, per le "grandi" imprese e per le imprese "energivore", di effettuare diagnosi energetiche ogni 4 anni.

La prima scadenza è stata il 5 dicembre 2015; pertanto, per molte aziende soggette all'obbligo, la prossima scadenza sarà il 5 dicembre 2019 e oggetto della futura diagnosi dovranno essere i dati relativi all'anno in corso.

Il D. Lgs. n. 102/2014 esonera dall'obbligo di effettuare le diagnosi energetiche le aziende che implementino un sistema ISO 50001 (che potranno inviare ad ENEA le analisi energetiche sviluppate nell'ambito del Sistema di Gestione dell'Energia).

Durante l'incontro saranno presentati i vantaggi di sviluppare un Sistema di Gestione dell'Energia conforme alla ISO 50001.

Un focus sarà dedicato ai sistemi di monitoraggio energetico che sono soggetti alle agevolazioni previste per l'Industria 4.0 dalla Legge di Stabilità 2017 (che, tra i beni ammessi, indica infatti anche “componenti, sistemi e soluzioni intelligenti per la gestione, l’utilizzo efficiente e il monitoraggio dei consumi energetici e idrici e per la riduzione delle emissioni").

PROGRAMMA 

14.30 Registrazione dei partecipanti

14.45 Presentazione e Benvenuto 

15.00 La ISO 50001 come strumento per il monitoraggio dei consumi

15.45 Coffee Break

16.00 L'iperammortamento degli investimenti: le opportunità offerte da INDUSTRIA 4.0 e le modalità di attestazione di conformità BUREAU VERITAS

16.45 Domande e risposte

17.00 Dibattito e Conclusioni

Relatori:

E. Bordon, Divisione Certificazione, Zone Sales Coordinator, Area Nord Est, Bureau Veritas Italia

L. Leonardi, Sustainability Sector, Energy Services Leader, Bureau Veritas Italia

G. Giussani, Divisione Industria, Business Development & Inspector, Bureau Veritas Italia 

La partecipazione è gratuita previa iscrizione. E’ necessario confermare la propria adesione entro giovedì 06 settembre 2018