Le politiche attive del lavoro e le prospettive di sviluppo della bilateralità

Da 14.10.2019 10:30 fino a quando 14.10.2019 16:30

a LUISS

Postato da Amministrazione

https://bit.ly/2odDutu

Categorie: Lavoro

Visite: 380


Roma, 14 ottobre | Le politiche attive del lavoro e le prospettive di sviluppo della bilateralità

Le potenzialità della previdenza contrattuale si presentano di estremo interesse: contribuire alla strutturazione delle politiche di formazione e riqualificazione; modernizzare il funzionamento degli ammortizzatori sociali e incidere sulla loro efficacia. A queste tradizionali funzioni se ne aggiungono altre tipiche e innovative, sia da parte di enti tipizzati, dedicati e non, che da parte della bilateralità non tipizzata. Quali sono le prospettive di sviluppo del sistema? Quale può essere a legislazione vigente lo spazio di autoregolamentazione di questi enti ed il ruolo dell’autonomia collettiva?

Il seminario chiude le riflessioni svolte nell’ambito del CORSO PER AMMINISTRATORI DELLA BILATERALITÀ e accoglie il punto di vista delle Istituzioni e delle parti sociali che rappresentano il motore di questi strumenti.

Sede: Luiss Guido Carli - Viale Pola, 12 - Aula 101

Programma - sessione mattutina

10.00

Registrazione

10.30

Saluti
Raffaele Fabozzi, Luiss
Damiana Mastantuono, Mefop

10.45

Introduzione al tema
Michele Faioli, Università Cattolica

11.15

Relazioni:
Francesca Perugini, Inps - Direzione Centrale Ammortizzatori Sociali
Raffaele Ieva, Gestione del personale, delle relazioni sindacali e del bilancio ANPAL
Stefano Bottino, ABI

12.30

Discussioni

13.00

Light lunch

* in attesa di conferma

Programma - sessione pomeridiana

14.00

Spunti sulle prospettive recenti della bilateralità: dalla formazione all’articolazione delle politiche attive del lavoro passando attraverso il sostegno al reddito
Pasquale Sandulli, Università LUISS Guido Carli

14.30

Tavola Rotonda Consolidato e innovazione della bilateralità

modera
Pasquale Sandulli

partecipano:
Delia Nardone, CGIL
Annamaria Trovò, CISL
Paolo Carcassi, UIL
Pierangelo Albini, Confindustria
Riccardo Giovani, Confartigianato
Maurizio De Carli, CNA
Elvira Massimiano, Confesercenti
Antonio Zampiga, Legacoop
Mario Cardoni, Federmanager
Massimo Fiaschi, Manageritalia
Guido Lazzarelli, Confcommercio

16.30

Chiusura dei lavori