Il dialogo è possibile? Scienza e politica: la sfida Global Worming

Il dialogo è possibile? Scienza e politica: la sfida Global Worming

Da 15.07.2020 19:00 fino a quando 15.07.2020 20:00

a on line

Postato da Amministrazione

https://bit.ly/3iV5d9X

Categorie: Politica, Webinar e Corsi

Visite: 100


Partecipanti: Elisa PalazziAndrea Bonisoli AlquatiVirginia FiumeAlberto MajocchiModererà l’evento la Consigliera radicale del Comune di Cremona nonché Presidente della Commissione Territorio Stella Bellini.

L’evento si terrà mercoledì 15 luglio alle ore 19.00 online sulla pagina facebook dell’Associazione Radicale Fabiano Antoniani.

La pandemia di questo 2020 ha cambiato e stravolto le nostre vite, così come la nostra economia. Ma è giusto considerare il covid 19 come un evento a sé stante? O non è forse questa pandemia, quelle che abbiamo evitato in un recente passato così come quelle che potremo affrontare in futuro, una diretta conseguenza di problemi ambientali più ampi, dello sfruttamento che l’uomo esercita sull’ambiente? Cosa si poteva prevedere in base ai dati che avevamo a disposizione e, ancora più importante, quali saranno i modi in cui dovremo approcciarci ai problemi ambientali globali (inquinamento atmosferico, sfruttamento del suolo, inquinamento delle acque) per non farci trovare impreparati in futuro?

In questi anni, partendo da approcci e metodologie differenti, scienza e politica hanno provato a fornire le risposte, a lanciare campanelli d’allarme perché si arrivasse a elaborare soluzioni concrete. Eppure pare che gran parte di questi messaggi siano caduti nel vuoto, perdendosi nel mare di differenti teorie, di interessi più grandi in gioco.

Scienza e politica, pur parlando linguaggi diversi, sono ancora in grado di dialogare tra loro, di comunicare per agire concretamente sul reale, coniugando interessi dell’economia e interessi dell’ambiente? Prima che un’onda ancora più terrifica e gigantesca ci sommerga?

Ne discuteremo insieme ai nostri ospiti nella live del 15 luglio alle 19, direttamente sulla pagina dell’Associazione Radicale Fabiano Antoniani.