SDGS e Agenda 2030: come raccontare la sostenibilità

Salva sul calendario
Da 14.06.2018 10:00 fino a 14.06.2018 13:00
Inserito da Amministrazione
Visite: 179

Nel settembre 2015 più di 150 leader internazionali si sono incontrati alle Nazioni Unite per contribuire allo sviluppo globale, promuovere il benessere umano e proteggere l’ambiente.
La comunità degli Stati ha approvato l’Agenda 2030 per uno sviluppo sostenibile, i cui elementi essenziali sono i 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (OSS/SDGs, Sustainable Development Goals) e i 169 sottoobiettivi, i quali mirano a porre fine alla povertà, all'ineguaglianza, promuovendo lo sviluppo sociale ed economico. Inoltre riprendono aspetti di fondamentale importanza per lo sviluppo sostenibile quali l’affrontare i cambiamenti climatici e costruire società pacifiche entro l'anno 2030.
Gli OSS hanno validità universale, vale a dire che tutti i Paesi devono fornire un contributo per raggiungere gli obiettivi in base alle loro capacità. I media italiani affrontano quotidianamente i temi legati all'Agenda 2030 - dal cambiamento climatico alla disuguaglianza, dall'energia al consumo responsabile - ma spesso i giornalisti non hanno conoscenze adeguata a fornire una migliore comprensione e descrizione dei fenomeni, a partire dalla consapevolezza della loro importanza.

Il corso è aperto a chiunque abbia interesse ad approfondire le tematiche proposte, a partire dagli insegnanti, o operatori di organizzazioni.
Il ciclo è formato da 3 incontri: ogni incontro prevede tre interventi di personalità di spicco.

Il corso è gratuito

Intervengono:

Ermete Realacci: come riconoscere e raccontare le buone pratiche
Pietro Negri, presidente Forum Finanza Sostenibile: la fnanza al servizio della sostenibilità
Ugo Bardi, UniFi: rispondere all'esaurimento delle risorse con le scelte quotidiane

 


Fonte



Segui i canali tematici su Telegram:

Telegram.pngAGRIFOOD
Telegram.png AMBIENTE ED ENERGIA
Telegram.pngSANITA'
Telegram.pngPOLITICA
Telegram.pngECONOMIA


 

 

 

Categorie Principali

politica

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti

Scegli il campo d'interesse
­