Comunicazione politica e rappresentazione mediatica tra Italia e Francia: linguaggi, partecipazione e protagonismo

Salva sul calendario
Da 13.03.2018 09:00 fino a 14.03.2018 13:00
Inserito da Amministrazione
Per saperne di più http://bit.ly/2HtOF5u
Visite: 107

Università degli Studi della Tuscia. Dipartimento di Economia, Ingegneria, Società e Impresa (DEIM). Dipartimento di Studi Linguistico-letterari, Storico-filosofici e Giuridici (DISTU)
Corso di laurea triennale in  «Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali»

Cattedra di Storia delle relazioni internazionali

Corso di Laurea magistrale in 
«Scienze della politica, della sicurezza internazionale della comunicazione pubblica»

Cattedra di Storia della comunicazione politica e istituzionale

Seminario internazionale di studi - Viterbo, 13-14 Marzo 2018

Nella doppia cornice della sede di San Carlo e di Santa Maria in Gradi si terrà martedì 13 marzo – e mercoledì 14 marzo 2018 – il seminario internazionale di studi «Comunicazione politica e rappresentazione mediatica tra Italia e Francia: linguaggi, partecipazione e protagonismo dalla radiotelevisione ai social network (1948-2018)» che richiamerà studiosi italiani e francesi nell’ateneo della Tuscia per discutere del ruolo della comunicazione politica e della sua diffusione all’interno dei mezzi di comunicazione di massa.

Il Novecento, definito come il “secolo dei media”, permette di indagare i profondi mutamenti nei linguaggi e negli stili, nelle immagini della politica e nella partecipazione del pubblico, dalla fine della seconda guerra mondiale fino al tempo presente, dove sulla spinta di Internet e dei social network siamo entrati in una fase nuova della comunicazione politica.

Attraverso lo studio dei media di massa in Italia e in Francia si individuano innovazioni e continuità nelle forme della comunicazione e della propaganda politica in circa settanta anni di storia.

L’interazione tra la comunicazione politica e l’opinione pubblica apre nuovi percorsi di ricerca anche rispetto alle relazioni internazionali e ad fasi decisive del processo di integrazione europea. Dalla comunicazione radiofonica e televisiva si approda alla Rete Internet: le forme e le manifestazioni della comunicazione politica hanno mostrato marcate forme di spettacolarizzazione con l’affermazione compiuta di uno “Stato-spettacolo” dove l’immagine sembra prevalere sui contenuti.

In una prospettiva comparata e interdisciplinare franco-italiana il seminario si propone di far dialogare gli studi e le ricerche di storici dell’età contemporanea e delle relazioni internazionali, nonché di studiosi di comunicazione e di propaganda politica, favorendo un tra i due Paesi e tra le varie forme di comunicazione politica presenti nella vita pubblica. 

Programma 

Martedì 13 Marzo 2018

Aula Magna San Carlo, ore 14, 30 -18,00

Apertura del seminario, Maurizio Ridolfi (Università della Tuscia)

Saluti, Antonella Del Prete (Università della Tuscia)

Prima Sessione: La comunicazione politica in Italia e in Francia nell’epoca del monopolio: radio e televisione dagli anni Cinquanta agli anni Ottanta 

Premiere Session: La communication politique en Italie et en France à l’ère du monopole: radio et télévision des années Cinquante aux années Quatre-vingt

Coordinatore e discussant: Sante Cruciani (Università della Tuscia)

Presentazione scientifica dei lavori : Raffaello Doro (Università della Tuscia)

ore 15-18

Damiano Garofalo (Università Cattolica Milano), Audience e negoziazione politica della televisione italiana delle origini

Stéphane Mourlane (Università Marseille Aix en Provence): Migrations transalpines: regards croisés des télévisions française et italienne, années 1950-1970

Riccardo Brizzi (Università Bologna): Charles de Gaulle tra politica e televisione (1958-69)

Agnese Bertolotti (Università della Tuscia): Cinema e politica in Italia e in Francia tra gli anni Cinquanta e gli anni Sessanta

Michele Marchi(Università Bologna): La République “gaullienne” (1958-1981)

Antonio Varsori (Università Padova), Verso un comitato franco-italiano per lo sviluppo degli studi storici e delle relazioni internazionali 

 

Mercoledì 14 Marzo 2018 

Aula Magna S. Maria in Gradi, ore 9,00 -13,00

Apertura della sessione : Sante Cruciani (Università della Tuscia)

Saluti, Stefano Ubertini e Flaminia Saccà (Università della Tuscia)

Seconda sessione: Immagini e comunicazione politica in Italia e in Francia dagli anni Ottanta ai giorni nostri

Deuxième Session: Images et communication politique en Italie et en France des années Quatre-vingt à nos jours

Coordinatore e discussant: Maurizio Ridolfi (Università della Tuscia)

ore 9-11

Alessandro Giacone (Università Grenoble):La comunicazione politica in Francia da François Mitterrand a Emmanuel Macron

Andrea Sangiovanni (Università Teramo):Televisione e politica in Italia da Tangentopoli ai giorni nostri

Edoardo Novelli (Università Roma Tre):Leadership, partiti e sfera pubblica. La "messa in scena" televisiva.

Pausa

ore 11-13

Enrico Menduni (Università Roma Tre): Dalle televisioni private a Sky e Netflix: declino e caduta del  duopolio Rai-Fininvest

Sebastien Poulain(Università Michel Montaigne Bordeaux III):La radio en France du monopole à la libéralisation des ondes.

Chiara Moroni (Università della Tuscia):Social network e comunicazione politica.

Conclusioni dei lavori: Raffaello Doro

Comitato scientifico: Luciano Cheles (Università Poitiers), Sante Cruciani (Università della Tuscia), Fabrice D’Almeida (Università Paris 2), Raffaello A. Doro (Università della Tuscia), Giovanni Fiorentino (Università della Tuscia), Marie-Anne Matard-Bonucci (Università Paris 8), Chiara Ottaviano (Cliomedia), Catia Papa (Università della Tuscia), Raffaella Petrilli (Università della Tuscia), Maurizio Ridolfi (Università della Tuscia), Antonio Varsori (Università Padova).

Segreteria organizzativa: Agnese Bertolotti e Alessandro Di Meo.


Fonte http://bit.ly/2HtOF5u



Segui i canali tematici su Telegram:

Telegram.pngAGRIFOOD
Telegram.png AMBIENTE ED ENERGIA
Telegram.pngSANITA'
Telegram.pngPOLITICA
Telegram.pngECONOMIA


 

 

 

Categorie Principali

politica

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti

Scegli il campo d'interesse
­