Animali, giardini, paesaggi. Giornate internazionali di studio sul paesaggio 2018

Salva sul calendario
Da 15.02.2018 09:00 fino a 16.02.2018 19:00
Inserito da Amministrazione.
Per saperne di più http://bit.ly/2nCiaK5
Visite: 152
Giornate internazionali di studio sul paesaggio 2018, quattordicesima edizione
-

Il programma delle giornate di studio guarda in questa edizione al ruolo e al significato che gli animali da sempre giocano, tra alleanze e conflitti, nel tracciare il disegno del paesaggio e nel contribuire alla sua cura.

giovedì 15 febbraio 2018

> ore 10-13.30 Introduzione alle giornate di studio, Luigi Latini e Simonetta Zanon

Animali nei giardini dell’uomo, coordina José Tito Rojo

Piume, peli e squame: animali nei giardini tra miti e curiosità, Monique Mosser

Tra ambiente e paesaggio. Posto dell’animale e visioni del giardino a Chantilly all’epoca di Le Nôtre, Serge Briffaud

Utile e diletto: gli animali in villa in Italia dall’antichità all’Ottocento, Margherita Azzi Visentini

> ore 15-17.30 Animali in scena, coordina Joan Nogué

Scenografia della natura selvaggia, Christina May

Lo zoo come teatro del vivente, Jean Estebanez

Il tema dello zoo. Lo zoo come un paesaggio a tema, Jan-Erik Steinkrüger

Oltre il “costume”. Arte contemporanea e scena animale, Federico L. Silvestre

> ore 18 The second life. Sguardo sull’esistenza degli animali

incontro con il regista Davide Gambino, presenta Giuseppe Barbera

venerdì 16 febbraio 2018

Animali nel paesaggio costruito, coordinano Luigi Latini e Simonetta Zanon

> ore 10-13.30

“Who Milks the Cows at Maesgwyn?” Attitudini e relazioni affettive con gli animali nel paesaggio rurale del Regno Unito, Owain Jones

Interazioni fra animali e uomo nei contesti urbanizzati, Gabriele Bovo

Apicoltura urbana, Mauro Veca

Lo sguardo della pecora e la falciatrice ecologica. Mandrie collettive in città, Pauline Frileux

> ore 15-17.30

Case per animali, Andrea Ghisoni

Da nemici ad amici del giardiniere, Hervé Brunon

Il paesaggio dell’uomo (e i suoi animali), Dirk Sijmons

> ore 18 La coda del cane e la strategia del paguro

Gilles Clément, presenta Monique Mosser

relatori

Margherita Azzi Visentini, Istituto Veneto di Scienze, Lettere e Arti, già Politecnico di Milano

Gabriele Bovo, Città Metropolitana di Torino, Servizio Pianificazione e Gestione Rete Ecologica

Serge Briffaud, École nationale supérieure d’architecture et de paysage de Bordeaux

Hervé Brunon, Centre André Chastel, Paris

Gilles Clément, paesaggista, Parigi

Jean Estebanez, Université Paris-Est Créteil, Département de Géographie, Lab’Urba

Pauline Frileux, École nationale supérieure de paysage de Versailles, Larep

Davide Gambino, regista, Palermo-Bruxelles

Andrea Ghisoni, dottore in architettura, Milano

Owain Jones, Bath Spa University, College of Liberal Arts

Christina May, Kunstmuseum, Ahrenshoop

Monique Mosser, École nationale supérieure d’architecture de Versailles, Centre André Chastel, Paris (Honoraria)

Dirk Sijmons, professore emerito di Architettura del paesaggio TU-Delft, H+N+S Landscape Architects

Federico L. Silvestre, Università di Santiago de Compostela, Dipartimento di Storia dell’Arte

Jan-Erik Steinkrüger, Università di Bonn, Dipartimento di Geografia

Mauro Veca, apicoltore urbano, ilmielediElia, Milano

coordinamento delle sessioni

Giuseppe Barbera, Università di Palermo

Luigi Latini, Università Iuav, Venezia

Monique Mosser, École nationale supérieure d’architecture de Versailles, Centre André Chastel, Paris (Honoraria)

Joan Nogué, Università di Girona

José Tito Rojo, Università di Granada

Simonetta Zanon, Fondazione Benetton Studi Ricerche


Fonte http://bit.ly/2nCiaK5



Segui i canali tematici su Telegram:

Telegram.png AMBIENTE ED ENERGIA
Telegram.pngSANITA'
Telegram.pngPOLITICA
Telegram.pngECONOMIA


 

 

 

Categorie Principali

politica

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti

Scegli il campo d'interesse
­

NOTA! Questo sito fa uso di cookies per migliorare l'esperienza dell'utente

. Cliccando su APPROVO ne accetti l'utilizzo

Approvo