elezioni_politiche_nomos_2022_1920__300_px.png


Stati generali della VIA e della VAS

Stati generali della VIA e della VAS

09.12.2021 09:00 - 10.12.2021 18:00
on line
Postato da Amministrazione
Categorie: Ambiente
Visite: 575

Sarà possibile seguire da remoto l’evento previa compilazione della scheda di registrazione.

Giovedì 9 dicembre

PRIMA SESSIONE (h 9.30)
Una “fase 2” per la VIA fra target sovranazionali e localismi nella cultura del territorio e d'impresa
Nella sfida epocale lanciata dall’emergenza climatica globale, strumenti e risposte, efficaci e tempestivi, vanno ricercati da istituzioni e operatori, in una dimensione multilivello della quale sono parte scelte politiche e saperi tecnici, sistema pubblico e settore privato, nella tensione comune verso processi a più alta efficienza e interventi a maggiore qualità progettuale iniziale.
Aosta - Auditorium CVA

SECONDA SESSIONE (h 15.30)
La VIA nel e per il Paese: il nuovo permitting dopo il DL semplificazioni
L’incisiva riforma del quadro regolatorio in materia di permitting operata dal recente DL semplificazioni apre possibilità operative sinora inedite, nella logica del superamento dell’indifferenziata rilevanza degli interventi e della concentrazione e del rilancio degli strumenti attivabili dal proponente, anche in via preventiva.
Milano, Regione Lombardia
Venerdì 10 dicembre

TERZA SESSIONE (h 9.30)
“Ascolto e confronto” come unica VIA possibile
L’esperienza applicativa di anni e anni restituisce l’evidenza di una persistente difficoltà di localizzazione degli interventi sul territorio, che affonda le sue radici anche nella lenta progressività degli strumenti previsti dal diritto nazionale per favorire partecipazione e inclusività nella ricerca selettiva delle soluzioni volta per volta concretamente fattibili.
Lecce, Municipio

QUARTA SESSIONE (h 15.30)
Un Paese e le sue “strategie”: piani e pianificazioni, interventi transfrontalieri, VAS ed effetti cumulativi
L'elevarsi dei target assunti come punto di riferimento negli impegni internazionali richiede sempre più il passaggio ad una metrica di area vasta nelle valutazioni ambientali, non soltanto per i grandi impianti a rete, ma anche per interventi più puntuali se destinati a essere realizzati in zone ad alta concentrazione di iniziative.
Roma, Ministero della Transizione Ecologica

Iscriviti alle newsletter di takethedate.it e ricevi ogni settimana una mail con i principali appuntamenti a tema sanità, politica, economia, energia e ambiente, webinar, agrifood, TLC