SANA 2020: la ripartenza passa dal BIO

SANA 2020: la ripartenza passa dal BIO

09.10.2020 09:00 - 11.10.2020 18:00
Postato da Amministrazione
Categorie: Ambiente, Agrifood
Visite: 235

 

SANA, Salone internazionale del biologico e del naturale, conferma la propria vocazione ultra trentennale a trovare nuovi e avanzati punti di incontro tra business e sostenibilità, e con l’innovativa formula SANA RESTART mette la sicurezza al centro del progetto: per far vivere a tutti - espositori, operatori e pubblico - una positiva esperienza di presentazione e possibilità di acquisto delle principali novità del mercato, sviluppo di nuove partnership, condivisione e approfondimento.

Tutto ciò avverrà grazie alla proposta di format, soluzioni logistiche e procedure innovative, studiati su misura in stretta collaborazione con BolognaFiere, primo Quartiere fieristico italiano ad avere ottenuto la certificazione 18001 sulla sicurezza, e da allora sempre in prima linea per la definizione di standard rigorosi e avanzati in materia di sicurezza e salute.

In questa cornice di importante rinnovamento, SANA RESTART dedicherà la consueta attenzione ai temi sui quali ha costruito e consolidato la propria reputazione di principale vetrina italiana del biologico e dei prodotti naturali.

Food: la più ampia panoramica sulla filiera agroalimentare, i nuovi trend di mercato, le innovazioni e la ricerca
Care&Beauty: l’unico e fondamentale momento di incontro del 2020 per le aziende produttrici di cosmetici, prodotti per la cura del corpo naturale e bio, integratori ed erbe officinali
Green lifestyle: un settore dedicato ai consumatori, che presenta valori e prodotti di uno stile di vita ecologico, sano e responsabile

In aggiunta ai pilastri tematici, SANA RESTART presenta due nuovi focus:

FREE FROM HUB: la vetrina ideale per dare visibilità a prodotti che non sono solo naturali e biologici, ma anche free from

SANA ORGANIC TEA: uno spazio in cui il tè sarà protagonista dalla colazione fino alla cena, con proposte inedite e originali

Centrale, nell’intera organizzazione della rassegna, sarà inoltre l’iniziativa RIVOLUZIONE BIO, con la quale si intende proseguire e rafforzare il discorso avviato lo scorso anno con l’organizzazione degli Stati generali del biologico, momento di riflessione e definizione di obiettivi strategici sull’utilizzo del biologico nell’agricoltura italiana, conclusosi con la presentazione del “Manifesto del Bio 2030”. Partendo da questo importante risultato, l’iniziativa proseguirà nel 2020, con l’organizzazione di tavoli tematici finalizzati alla crescita di un confronto sull’importanza della salvaguardia ambientale, che l’emergenza Covid19 ha reso ancora più stringente e necessario.
Nell’ambito di RIVOLUZIONE BIO, sarà presentato inoltre l’Osservatorio SANA 2020, utile al monitoraggio dei numeri chiave della filiera biologica: dalla produzione fino alle dimensioni del mercato.

Questo sito Web utilizza i cookie per assicurarti di ottenere la migliore esperienza sul nostro sito web