Italia e India. Energie nuove per una relazione antica: priorità e strumenti

Salva sul calendario
Da 13.06.2019 17:00 fino a 13.06.2019 19:00
Inserito da Amministrazione
Visite: 245
L’India esce da una competizione elettorale dai caratteri spettacolari – 900 milioni di elettori distinti in sette turni nell’arco di sei settimane con votazione solo elettronica – e si conferma una democrazia dai tratti particolari, ma stabile e affidabile. Dal punto di vista economico, il Paese cresce oggi più velocemente della Cina e si prevede che continuerà a farlo anche nei prossimi anni. L'India rappresenta per l’Italia un partner strategico? Quali le priorità del nuovo governo di Modi? Quali opportunità può offrire la crescita indiana alle imprese italiane?
 

Aprirà i lavori: Manlio Di Stefano, Sottosegretario di Stato per gli Affari Esteri e la Cooperazione Internazionale

Parteciperanno, tra gli altri:
Giuliano Amato, Giudice della Corte Costituzionale; Lorenzo Angeloni, Ambasciatore d’Italia a New Delhi; Antonio Armellini, già Ambasciatore d’Italia a New Delhi; Franco Bruni, Vice Presidente ISPI; Stefano Caselli, Pro-Rettore, Università Bocconi; Mara Gergolet, Capo Redattore Esteri, Corriere della Sera; Romina Guglielmetti, Consigliere Indipendente, Pininfarina; Piergaetano Marchetti, Presidente, Fondazione Corriere dela Sera; Nunzio Martinello, Co-fondatore NOONIC; Fabrizio Saccomanni, Presidente Unicredit; Michele Valensise, Vice Presidente Astaldi; Ugo Tramballi, Senior Advisor, ISPI
 
L’incontro trae spunto dalla pubblicazione dei risultati del Tavolo di Riflessione Strategica sui Mercati Esteri dedicato all’India, promosso dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.  





Segui i canali tematici su Telegram:

Telegram.pngAGRIFOOD
Telegram.png AMBIENTE ED ENERGIA
Telegram.pngSANITA'
Telegram.pngPOLITICA
Telegram.pngECONOMIA


 

 

 

Categorie Principali

politica

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti

Scegli il campo d'interesse
­