Lavoro 4.0 - L'evoluzione del contesto economico nel settore energetico

Salva sul calendario
Da 02.04.2019 09:30 fino a 02.04.2019 13:00
Visite: 102

ROMA - Numerosi studi e ricerche sostengono che il lavoro, come tradizionalmente inteso, sia in via di sparizione. Certamente i processi di trasformazione mettono seriamente in discussione paradigmi consolidati e pratiche storiche. Il lavoro si sta, infatti, ridefinendo in una nuova cornice, quello della rivoluzione digitale. Benché il simbolo più emblematico del cambiamento possa far pensare alla ‘fabbrica intelligente’, in realtà la digitalizzazione investe in maniera trasversale, e interconnessa, l’uso delle conoscenze in tutti i settori e in tutte le funzioni del vivere e del lavorare.

Uno dei rami industriali maggiormente investito da questo mutamento è quello energetico: la gestione efficiente dell’energia – produzione, stoccaggio, distribuzione – da un lato sarà sempre maggiormente caratterizzata dell’applicazione delle nuove tecnologie della cosiddetta Quarta Rivoluzione Industriale (Internet of Things, Intelligenza Artificiale, Big Data, Robotica, etc.), dall’altro richiederà figure professionali sempre più altamente specializzate. Ciò comporta anche una trasformazione del lavoro come abitualmente lo intendiamo, ossia incentrato sulla presenza indispensabile dell’essere umano in quasi tutte le fasi produttive.

Per quanto concerne, invece, il numero degli occupati afferenti ai cosiddetti green jobs, in Italia è arrivato a sfiorare i 3 milioni di unità (2.998,6 mila), corrispondenti al 13,0% dell’occupazione complessiva nazionale. L’occupazione green nel 2017 è cresciuta rispetto al 2016 di quasi 27 mila unità, pari a un +0,9%, contribuendo per il 10,1% all’aumento complessivo dell’occupazione del Paese nell’ultimo anno che è stata di +265 mila unità.

Alla luce di questo quadro in continua evoluzione e nell’anno della consultazione pubblica e dell’approvazione finale della Proposta di Piano nazionale integrato per l’Energia ed il Clima (PNIEC) inviata dal Governo a Bruxelles, appare sempre più necessario raccogliere intorno ad un tavolo di discussione esponenti del Governo, membri del parlamento e stakeholder del settore energetico per dialogare sulle profonde trasformazioni in atto, evidenziano vantaggi e possibili rischi.

 


Fonte



Segui i canali tematici su Telegram:

Telegram.pngAGRIFOOD
Telegram.png AMBIENTE ED ENERGIA
Telegram.pngSANITA'
Telegram.pngPOLITICA
Telegram.pngECONOMIA


 

 

 

Categorie Principali

politica

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti

Scegli il campo d'interesse
­