Sesta tappa del "Rousseau City Lab": #CULTURA: L'INNOVAZIONE PER LE ARTI E I BENI CULTURALI

02.03.2019 10:00 - 02.03.2019 20:00
Postato da Amministrazione_
Categorie: Politica, Cultura
Visite: 335

SABATO 2 MARZO – ore 10 – MARATONA ROUSSEAU #INNOVAZIONE #CULTURA #CITTADINANZADIGITALE #INTELLIGENZACOLLETTIVA

ORE 16 – RINASCIMENTO DIGITALE. IL DIRITTO AL PATRIMONIO CULTURALE PER TUTTI AI TEMPI DELLA RETE

ENRICA SABATINI – Socio Associazione Rousseau e responsabile ricerca e sviluppo

Nata a Pescara, è docente a contratto presso Università degli Studi “G. d’Annunzio” Chieti – Pescara, ha un Ph.D. in Scienze ed una laurea specialistica con lode in Psicologia. Candidato Sindaco per le amministrative di maggio 2014, oggi è capogruppo in Consiglio Comunale per il MoVimento 5 Stelle nella città di Pescara. Nell’aprile 2016 risulta tra migliori 7 amministratori locali nella classifica che l’ANCI ha stilato a conclusione del corso ForSAM 2016 ed a maggio inizia a collaborare allo sviluppo di Rousseau. Da febbraio 2018 è socia dell’Associazione Rousseau.

ORE 16.15 – MEZZOGIORNO CAPITALE. IL SUD AL CENTRO DELLE GEOGRAFIE DELL’INNOVAZIONE
BARBARA LEZZI – Ministro per il Sud

Barbara Lezzi è dal 1º giugno 2018 Ministro per il Sud del governo Conte. Diplomata nel 1991 presso l’istituto tecnico Deledda per periti aziendali e corrispondenti in lingue estere di Lecce, dal 1992 è impiegata presso un’azienda del settore commercio della città. Nel 2013 viene eletta senatrice della XVII legislatura della Repubblica Italiana nella circoscrizione Puglia, tra le file del Movimento 5 Stelle, divenendo vicepresidente della commissione permanente bilancio e programmazione economica, e membro della commissione permanente per le politiche europee. Alle Politiche del 2018 è rieletta senatrice nella XVIII legislatura.

ORE 16.45 – #VOLUME! ACCORDI E DISACCORDI TRA MUSICA E NUOVE TECNOLOGIE
ANDREA SCANZI – Giornalista

Laureato in lettere con una tesi sui cantautori della prima generazione dal titolo “Amici fragili”, è giornalista dal 1997. Ha scritto per il Manifesto, L’Espresso, La Stampa e nel 2011 approda al Fatto Quotidiano. Firma eclettica, scrive di cultura e spettacolo ma anche di sport e politica. Volto ricorrente di La7, soprattutto a Otto e Mezzo. Scanzi è anche scrittore – “Elogio dell’invecchiamento” (2007), “La vita è un ballo fuori tempo” (2015) – e attore e autore teatrale – “Gaber se fosse Gaber” (2011), “Le cattive strade” (2012), dedicato a De André, “Renzusconi” (2017) e “Salvimaio” (2018).

GIULIO RAPETTI (in arte MOGOL) – Presidente SIAE

Giulio Rapetti, in arte Mogol, è autore di numerosi testi di canzoni considerate eterne rappresentanti della musica leggera italiana, fra queste molte sono legate alla musica di Lucio Battisti, ma ricordiamo anche grandi successi scritti per artisti come Mina, Caterina Caselli, Mango, Adriano Celentano. A settembre 2018 è stato eletto, con voto unanime, presidente del consiglio di Gestione della Siae, la Società Italiana degli Autori ed Editori.

DAVIDE D’ATRI – CEO Soundreef

Laureato in economia all’University of Essex, ha ottenuto un Master in International Business Economics alla City University di Londra. Fondatore e CEO di Soundreef Spa, compagnia che sta reinventando il modo in cui l’industria musicale raccoglie le royalties, gestendo i diritti musicali di 25000 autori ed editori. Precedentemente fondatore di Beatpick, compagnia di licenze musicali per l’industria cine-televisiva e pubblicitaria, è spesso ospite di molte università ed è anche stato docente all’Università La Sapienza di Roma.

ORE 17.30 – #HERITAGE! LA RETE E LE NUOVE TECNOLOGIE AL SERVIZIO DEL PATRIMONIO CULTURALE
DUILIO GIAMMARIA – Giornalista, conduttore televisivo RAI e scrittore

Dal 1998 lavora al TG1, nella redazione Esteri e Speciali. Come inviato dagli esteri, ha seguito a lungo la guerra in Iraq e quella in Afghanistan realizzando numerosi documentari e reportage, ricevendo anche due menzioni speciali per il lavoro svolto. Dopo l’esperienza come conduttore di “Unomattina” e “Unomattina Estate”, a partire dal 2013 conduce su Rai1 il programma di approfondimento “Petrolio”, giunto alla decima edizione. Proprio nell’ambito di “Petrolio” ha sviluppato la produzione documentaristica e televisiva sul patrimonio artistico-paesaggistico italiano costruendo accordi con i principali broadcaster internazionali che hanno portato a importanti progetti di coproduzione sulle grandi ricchezze culturali dell’Italia.

ENRICO BELLINI – Google Arts and Culture

Laureato in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Milano, ha conseguito un MSc in Management presso la London School of Economics (LSE). In Google dal 2012, è attualmente Manager del team di Public Policy & Government Relations di Google Italy. Si occupa di sviluppare progetti e iniziative che rafforzino l’impatto positivo apportato da Internet, dall’innovazione e da Google sulla società e la cultura italiane assieme ai principali interlocutori istituzionali, associativi e accademici del Paese.

ROBERTO PISONI – SKY Arte HD

Roberto Pisoni ha lavorato per i canali cinema di Sky Italia fin dal lancio, nel 2003, prima in produzione e poi all’interno della direzione creativa contribuendo a definire il brand e l’identità di rete. Dal 2009 ha ricoperto il ruolo di programming manager di Sky Cinema. Precedentemente ha lavorato per il canale Studio Universal come autore, programmista regista e promo producer. È direttore di Sky Arte HD dal 2012, anno di partenza del canale, e guida lo Sky Arts Production HUB (polo internazionale per la produzione di contenuti culturali) sin dalla sua creazione avvenuta nell’aprile del 2015. Il suo lavoro televisivo è stato premiato in numerose occasioni. Tra i premi vinti: 4 Gold Promax Awards, 3 Silver Promax Awards, 2 Silver Telly Awards, 1 D&AD Award, 2 Eutelsat Award, 1 Gold e 1 Silver Award al New York Festival.

LUCA DE DOMINICIS – Fondatore Accademia Italiana Videogiochi

Classe 1973, Luca De Dominicis è un imprenditore dotato di una personalità̀ poliedrica. Le sue esperienze spaziano dal cinema alla tecnologia, con una grande passione per i videogiochi, intesi come una vera e propria arte. Nel 2004 decide di fondare a Roma l’Accademia Italiana Videogiochi, primo Istituto di Alta Formazione videoludica in Italia, che offre corsi di Grafica 3D, Programmazione e Game Design per i videogiochi. Nel corso degli anni le attività̀ formative dell’accademia si espandono, fino ad arrivare nel 2017 al Master di I Livello in Composizione di Musica per Videogiochi, corso riconosciuto dal MIUR e attivato grazie al protocollo firmato con il Conservatorio di Santa Cecilia. Innovazione, creatività̀, tecnologie digitali sono i principali temi e obiettivi perseguiti in tutta la sua carriera sino ad oggi.

ORE 18 – IL FUTURO È ANTIMODERNO?
MASSIMO FINI – Giornalista e scrittore

Laureatosi in Giurisprudenza alla Statale di Milano, nel 1970 intraprende la carriera di giornalista all'”Avanti!” per il quale segue l’attualità politica scrivendo dei più famosi avvenimenti criminali del periodo (tra gli altri, l’omicidio del commissario Calabresi e il processo della strage milanese di Piazza Fontana) è stato poi una delle firme più note de L’Europeo, de Il Giorno e de L’Indipendente per poi approdare nel 2009 a Il Fatto Quotidiano. Fra le sue pubblicazioni ricordiamo “Elogio della Guerra” (1989); “Dizionario erotico. Manuale contro la donna a favore della femmina” (2000), il romanzo “Il Dio Thoth” (2009) e l’ultima autobiografia “Confesso che ho vissuto” (2018).

DAVIDE CASALEGGIO – Presidente Associazione Rousseau

Nato a Milano, è presidente di Casaleggio Associati. È curatore della ricerca “E-commerce in Italia” arrivata nel 2016 al suo decennale. È autore di “I modelli dell’e-business” (Hops) e “Tu Sei Rete” (Casaleggio Associati). È specializzato nella definizione di modelli di business online, nell’impiego aziendale della Teoria delle Reti e dei social network e nel marketing online. Dal 2016 è presidente dell’Associazione Rousseau, il cui compito è di promuovere lo sviluppo della democrazia digitale.

ORE 18.30 – GOVERNARE IL CAMBIAMENTO. CULTURA E RICERCA SCIENTIFICA PER IL FUTURO DEL SISTEMA ITALIA
ALBERTO BONISOLI – Ministro dei beni e delle attività culturali

Laureato presso l’Università Bocconi, dal 2012 è direttore della NABA, Nuova Accademia di Belle Arti di Milano e Presidente dell’Associazione delle Scuole di Moda Italiane. Ha lavorato in SDA Bocconi (1986-2002), è stato consulente senior per l’Unione Europea in Turchia (2004-2005), dal 2005 al 2007 ha collaborato con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, in qualità di Esperto Senior per l’Internazionalizzazione della Ricerca. Dal 1º giugno 2018 è Ministro per i beni e le attività culturali nel governo Conte.

Piazza Prefettura, Bari

Questo sito Web utilizza i cookie per assicurarti di ottenere la migliore esperienza sul nostro sito web